martedì 19 settembre 2017

1000 km de France 2018

Mil'Killeuses, Mil'Killers, MiMil'Killeuses, MiMiL'Killers,



A 9 mesi dalla 6a edizione dei 1.000 chilometri di Francia (MiL'KiL), le iscrizioni sono ora aperte.

Il percorso che collega Saint-Malo a Sète sarà marcato, un roadbook dettagliato (come allegato) e tracce GPS scaricabili sono disponibili qui.

Un faro SOLUSTOP che dovrai indossare su di voi (60 grammi, più a 12 giorni, non è necessaria alcuna ricarica della batteria) vi permetterà di individuare e monitorare il progresso durante l'attraversamento.

Ogni anno, alcuni piloti desiderano tentare l'incrocio solo senza assistenza. Anche se si può capire il profumo d'avventura di un incrocio solitario, questa formula non è sostenuta perché l'evento diventa un'altra razza, molto più difficile e che, senza che nessuno ti guarda, rischiate di metterti in pericolo sulla strada se perdi la tua lucidità. Tuttavia, molti piloti hanno dimostrato che è possibile e dato che sei adulto responsabile, tu sei quello che vedi ...

La registrazione consiste nel firmare le due pagine delle regole dell'evento (come allegato) per certificare di accettarlo e di intraprendere a proprio rischio ea conoscenza dei fatti su strade aperte al traffico . La quota di iscrizione è di 460 €, comprende una cena per due persone il giorno prima della partenza in St-Malo e un pranzo per due persone venerdì 29 giugno a Sète (due persone = equipaggio standard, 1 pilota + 1 accompagnatore ).

Se desideri pre-registrare, restituisci il pagamento firmato all'indirizzo indicato, accompagnato da un controllo dell'importo della registrazione (pagabile a J.-B. Jaouen) e un secondo assegno di garanzia per il tag (da pagare a SOLUSTOP). Il controllo del deposito non verrà prelevato e il controllo di registrazione non verrà prelevato prima del 1 ° maggio 2018. Fino a questa data è possibile annullare gratuitamente la tua pre-iscrizione.

Quanti corridori si aspettavano per il decimo anniversario della prima edizione del 2008 (23, 19, 23, 36 e 17 durante le prime 5 edizioni)? Difficile prevedere, ma in considerazione delle quaranta richieste di informazioni ricevute dopo 3 anni di astinenza, si può pensare che l'annata del 2018 sarà una buona annata.

Per ulteriori informazioni, non esitate a contattarmi (tel 06 33 49 13 99).

Ci vediamo presto sul lato di St-Malo?
Incoraggiare, riconquistare, vedrai il paese!

J.-B. Jaouen


Legends Trail 2018

LEGENDS TRAIL

Il sentiero delle leggende è una corsa senza segno oltre 250km nella parte meridionale del Belgio durante l'inverno. I concorrenti devono avere una velocità media minima di 4 km / h per terminare il percorso estenuante, con solo 4 punti di controllo e circa 7000D +.


The Bello Gallico 2017

THE BELLO GALLICO TRIAL

Fin dall'inizio, il nostro obiettivo per il Bello Gallico era quello di creare una corsa su terreno relativamente facile nel Nord-Belgio. 
Oltre a ciò, abbiamo una splendida posizione di partenza e di arrivo, possiamo farti correre nel nostro grande cortile, e garantiamo un bellissimo sentiero attraverso il Meerdaalwoud en Dijlevallei, ottimo cibo prima, durante e dopo la gara e il meglio squadra di volontari che si può immaginare.

Il Bello Gallico è gestito pochi giorni prima di Natale e lo vediamo come la festa di Natale con la nostra famiglia di sentieri. Alcuni corrono / camminano in una bella cornice e un sacco di chiacchiere e di buon cibo come la festa di Natale con `l'altra famiglia` dovrebbe essere.


The Greats Escape 2017

The Great Escape


Una "scappata nelle Ardenne" ...! 160 km o 80 km attraverso il meglio che le Ardenne hanno da offrire.

Uscite su un coraggioso percorso per allontanarvi dalla vita quotidiana, scappare da tutto e sognare spazi aperti da scoprire a piedi.

Su entrambi i lati del confine belgo-lussemburghese, in mezzo alle Ardenne centrale, scoprirete 160 km di sentieri che conducono da piccole scoperte discrete - 
un'antica croce, 
pareti in pietra secca, 
torrenti ...  e ampi spazi che ti danno singolari prospettive!
Le nebbie di Gossamer, 
pascoli tranquilli, 
l'apparenza fugace di un cervo, 
un prato appena arato che riempie l'aria con un piacevole profumo - 
una ricchezza di impressioni e immagini in modo tale che il ricordo della tua "scappatoia nelle Ardenne" rimarrà per sempre con voi!


si possono seguire i concorrenti da questo sito:


profilo altimetrico


percorso



PTL 2017 -resoconto

Purtroppo ci siamo dovuti fermare a pochi chilometri da Chamonix...



to be continued...

domenica 6 agosto 2017

PTL 2017 : si ricomincia...

PTL2017


"Beyond the earth,beyond the farthest skies I try to find Heaven and Hell.Then I hear a solemn voice that says:"Heaven and hell are inside"

"Al di là della terra, al di là dei cieli più lontani, cerco di trovare il Cielo e l'Inferno. Quindi sento una solenne voce che dice: "Ci sono paradiso e inferno"

 25270 metri

 25260 metri

 3023 metri

 914 metri

 2220 metri

 1920 metri




PTL2017


giovedì 20 luglio 2017

Attenzione! L'ibuprofene si lega alla lesione renale negli ultra corridori

Articolo preso da RunUltra (Runultra Beware!-Ibuprofen-link-to-kidney-injury-in-ultra-runner)

ATTENZIONE!


Di Alice Morrison
Molti di noi usano ibuprofene durante o dopo le gare per aiutare a diminuire il gonfiore e il dolore (lo amo chiamarlo allungamento chimico) ma un nuovo studio della Stanford University School of Medicine ha scoperto che coloro che prendono l'antidolorifico mentre eseguono lunghe distanze raddoppiano il Rischio di lesioni renali acute.
Il danno acuto del rene è terrificante, ma in realtà è molto comune nei corridori ultra perché la disidratazione provoca un ridotto flusso di sangue e una rottura del tessuto muscolare.
Questo processo rilascia pezzi di fibra muscolare nel sangue. Hanno un effetto negativo sui reni, ma il corpo si adatta e ogni danno è di solito a breve termine e si risolve.
Tuttavia, alcuni atleti estremi hanno subito danni più gravi e, nel peggiore dei casi, sono morti. Un paio di anni fa, un uomo di 40 anni che ha partecipato al Ironman di Boulder è morto tre giorni dopo per insufficienza renale.
Questo nuovo studio mostra che l'aggiunta di ibuprofene in questo mix può aumentare i pericoli. Quello che rende lo studio così insolito è che è stato fattomolto specificatamente per ultra corridori ed è stato eseguito da medici con diretta esperienza di ultra.
È stato diretto da Grant Lipman, MD, professore associato di medicina di emergenza a Stanford, direttore della Stanford Wilderness Medicine e direttore medico di RacingThePlanet e Brian Krabak, MD, specialista della medicina dello sport e della riabilitazione presso l'Università di Washington-Seattle.
Lo studio
Ai fini dello studio, Lipman ei suoi colleghi hanno condotto un test randomizzato, controllato con placebo, sull'uso di ibuprofene in ultra maratoneti.
Ci sono stati 89 partecipanti che sono stati poi scelti in modo casuale per prendere 400 mg di ibuprofene o un placebo durante una delle sezioni di 50 miglia per una corsa di sette giorni e 155 miglia.
Non hanno potuto prendere l'ibuprofene per almeno 12 ore prima della sezione di 50 miglia della gara.
Alla fine delle gare, i partecipanti sono andati direttamente all'area di ricerca dove sono stati pesati e sono stati esaminati i livelli di elettrolita e il funzionamento del rene.
Tassi di lesioni renali
I risultati del test sono stati sorprendenti in quanto hanno dimostrato che circa 39 dei 89 partecipanti hanno avuto lesioni acute ai reni alla fine della sezione di 50 miglia della gara. Il 37 per cento dei partecipanti ha preso l'ibuprofene e il 53 per cento ha preso il placebo. C'è stato un tasso superiore di 18 per cento di lesioni renali tra coloro che hanno preso il farmaco.
Lipman ha detto è stata una percentuale più alta di quanto si aspettava.
Che cosa significa? Gli ultra corridori dovrebbero interrompere l'assunzione di ibuprofene? Lipman non è andato lontano ma ha consigliato la cautela. "Io generalizzerei per dire, sì, dovrebbero essere prudenti prendendo ibuprofene durante lunghe distanze o altri eventi sportivi di resistenza, ma non spingerò quella cautela alla popolazione generale laica. Le conclusioni di questo studio sono per gli atleti di resistenza.
Gli studi dimostrano che per la maggior parte delle persone, questa lesione acuta del rene viene solitamente risolta entro un giorno o due dopo la gara. Tuttavia, il numero di corridori è finito per essere ricoverato in ospedale da insufficienza renale ".
Lipman ha affermato di essere stato turbato dai risultati dato che era andato ai test pensando che l'ibuprofene fosse sicuro.
"Mi sono sentito sorpreso e un po 'sconvolto che è veramente tanto male per te come abbiamo trovato", ha detto. "Sento ironico per predicare la moderazione negli sport estremi, ma la moderazione è probabilmente un approccio sicuro. Se qualcosa fa male, questi atleti potrebbero voler prendere in considerazione l'uso di acetaminofene".
Su una nota interessante, egli stesso ha ora passato ad usare un acetaminophen, come il paracetamolo / toilenolo, per il sollievo dal dolore e sta prendendo bagni di ghiaccio dopo la corsa.
Per maggiori informazioni: